I vantaggi dell’iPhone 5s con chip A7 a 64-bit

http://tuttosmart.eu/i-vantaggi-delliphone-5s-con-chip-a7-a-64-bit/

Una delle principali caratteristiche hardware dell’iPhone 5s,annunciato da apple lo scorso 10 settembre, è il suo nuovo e potente processore A7 con architettura a 64-bit di classe desktop realizzato dalla stessa società di Cupertino.

“L’A7 è fino a due volte più veloce nella gestione delle attività rispetto al sistema della precedente generazione”, ha affermato Phil Schiller, il capo marketing di Apple. “Questo è il primo processore a 64-bit di classe desktop presente per la prima volta in un telefono di qualsiasi tipo. Non penso che gli altri ragazzi abbiano mai parlato di questo”.

Secondo Schiller, l’A7 è “fino a due volte più veloce” nella potenza di elaborazione e nelle prestazioni grafiche rispetto al suo predecessore, l’A6. E se abbinato al nuovo sistema operativo di Apple, iOS7 – progettato con kernel, librerie e driver nativi a 64bit – fornisce prestazioni senza precedenti. “I vantaggi sono enormi”, ha affermato Schiller. “Questo è un enorme passo avanti.”

E non c’è dubbio che i benefici di un’architettura a 64 bit siano davvero tanti, osserva John Paczkowski di AllThingsD. Quello che è meno chiaro è come possano essere così evidenti nell’iPhone 5s.

Alcuni osservatori, infatti, hanno fatto notare che per avere notevoli miglioramenti delle prestazioni offerte da un chip a 64 bit è necessario un device che abbia 4 o più Gb di RAM. Apple non ha dichiarato quanta RAM ha il suo nuovo iPhone 5s ma sembrerebbe difficile possa soddisfare questo tipo di requisito.

Ci si è chiesto quindi se questa scelta possa essere un vantaggio nel lungo termine il cui reale beneficio nel breve periodo è il “marketing”. L’iPhone 5s, infatti, è il primo smartphone con processore a 64 bit anche se non ha tutte le risorse interne necessarie per ricavarne il massimo beneficio.

Tuttavia, alcuni esperti affermano che anche senza i 4GB di memoria RAM ci sono alcuni vantaggi per questo chip a 64 bit. Per esempio, un architettura del genere permette di eseguire operazioni più velocemente dell’A6 a 32 bit, in quanto non va ad utilizzare la memoria principale che ha un accesso più lento. Ciò significa che per alcuni tipi di codici, l’A7 sarà due volte più veloce (o più veloce a seconda degli accessi richiesti) nella esecuzione in quanto il processore non ha bisogno di utilizzare più di tanto la memoria principale.

Anche senza i 4GB di RAM, inoltre, l’A7 dovrebbe rendere più semplice la realizzazione di applicazioni di grandi dimensioni e per gli sviluppatori sarà molto più semplice effettuare il porting ad iOS 7 delle applicazioni a 64 bit scritte per Mac. Apple, tuttavia, dovrà mantenere la compatibilità con le applicazioni a 32 bit almeno fino a quando l’ecosistema a 64 bit non sarà più esteso.

In conclusione, anche se questo primo step verso i 64 bit rappresenta un vantaggio nel lungo termine per Apple, non mancheranno alcuni vantaggi immediati ed importanti anche nel breve termine, nonostante l’assenza di più di 4GB di memoria.

a7_processore-570x327

Un pensiero su “I vantaggi dell’iPhone 5s con chip A7 a 64-bit

  1. Pingback: Riepilogo della settimana | TuttoSmart

Rispondi