Lo strano caso di Stonex One

http://tuttosmart.eu/lo-strano-caso-di-stonex-one/

Titolo certamente non preso a caso, ma modificato giusto per l’occasione.

Non vi vogliamo riportare news, o notizie o rumors, ma solo semplici opinioni personali, che potete condividere o meno, ci farebbe piacere sapere cosa ne pensate voi, basate sui fatti, e non su teorie di “cospirazione”.

Siamo Italiani, ed aiutiamo gli Italiani, questo un mezzo messaggio diretto di Stonex con il suo portavoce Facchinetti, che ha iniziato una pubblicità mediatica tartassante, ultimo, ma sicuramente non ultimo aggettivo, “break the pelotas” [cit. Andrea Galeazzi].

Ma non vogliamo certamente parlare di questo, del favorire gli italiani perché si, ma solo se veramente merita.

Stonex One doveva già essere in vendita da una settimana, anzi di più, con ipotetici 300 dispositivi al giorno. Questi dispositivi non si sono mai visti, neanche i primi 300 che in teoria sono stati venduti visto che il dispositivo era disponibile, con tanto di pubblicità, e poi non più disponibile, in circa 30 secondi. Scatta l’allarme e Stonex decide di bloccare tutte le vendite,ma di riaprirle ma con spedizioni a fine Agosto/inizio Settembre; ma nel frattempo quei fantomatici 300 Stonex One venduti che fine anno fatto?

Ma sorvoliamo anche su questo, la richiesta è tanta, l’azienda è piccola, ci può stare.

Iniziano nuovamente le vendite, 299€ più spedizione da pagare a parte, ma non si è visto ancora nessun video di reale funzionamento, anzi si, uno, in cui pochi hanno potuto avere l’occasione di vederlo, commentarlo in modo molto negativo, a tal punto da costringere l’azienda di bloccare il video, e renderlo privato, alla faccia del mercato etico.

Subito Stonex corre hai ripari, e riferisce che il prodotto non era quello definitivo, che “le ditate” sul display erano dovute alla pellicola stock, ecc..

Arriva un nuovo video, di una nota testata, che credo avete già potuto vedere, o comunque capire di chi parliamo, visto la precedente citazione, le cui conclusioni non si sbilanciano, ma solo rimandano la loro valutazione a fine agosto.

Il motivo? Poiché la confezione di vendita non è ancora quella definitiva, perché la precisione della costruzione del dispositivo non è ancora quella definitiva,perché il software non è ancora quello definitivo ( è ancora in versione 1.00 Ciao OS, o meglio chiamarlo Android 5.1 Lollipop stock).

Quindi loro, come altri rimandano le loro valutazioni quando esso sarà definitivo; ma quindi attualmente Stonex sta vendendo, ed in teoria ha già venduto, perché non dimentichiamoci quei 300 dispositivi venduti al Day One ma mai visti, a ben 299€ un dispositivo non definitivo, sia dal lato software, che ricordiamo avere come unica personalizzazione alcune, ma non tutte, icone cambiate, poiché il resto è Android Stock con addirittura galleria e fotocamera quella Stock di MediaTek, sia da un punto di vista di costruzione del dispositivo, ed anche la sua Confezione.

Quindi tante parole,ma al momento solo “porotiti”, “mockup” e “versione non definitiva”, un mercato etico, tanto acclamato, ma attualmente mai applicato realmente, o forse per loro il mercato etico, quello di rivelare quanto costava il prodotto, è limitarsi a dire che ci costa x €.

Insomma, potrei passare qui ore a parlare sui tanti controsensi di questo prodotto, ci volevo credere, mi sono forzato a crederci, ma ogni giorno c’è sempre qualcosa che mi spinge a non farlo.

“Tecnologia di serie A al giusto prezzo” : 299€ per un dispositivo “già” venduto, che doveva arrivare prima delle vacanze, che attualmente è in vendita, ma attualmente non ancora definitivo. Con 299 € conviene più comprare un OnePlus One, o metterci 40€ vicini e prendersi il OnePlus 2, o anche ripiegare su un “ex-top di gamma” del 2014/2015, poiché sicuramente uno Snapdragon 810, signor processore, ha prestazioni più potenti del processore MediaTek, che attualmente sto rivalutando per la bontà dei prodotti offerti, quindi non parto prevenuto.

Da

Marco R

TuttoSmart

Stonex One

Rispondi