Nexus 6P : ecco a cosa serve la banda nera posteriore

http://tuttosmart.eu/nexus-6p-ecco-a-cosa-serve-la-banda-nera-posteriore/

Se con i primi rumors l’attenzione si era focalizzata solo su di essi senza pensare troppo a design e materiali utilizzati, quando comparì la prima immagini del Nexus 6P l’attenzione si spostò solo su questo fattore mettendo in secondo piano le caratteristiche.
Ovviamente parlando del Nexus 6P sapete benissimo di cosa parliamo, della banda nera, anche un po sporgente, posteriore dove é racchiusa la Fotocamera e non solo.
Questa scelta di design ha fatto storcere , e non poco , tutti gli utenti, fanNexus e non solo, con vari soprannomi e nomignoli.
Però oggi dopo la presentazione ufficiale emerge la vera motivazione di questa scelta, la quale non é dovuta da motivi di design, ma di ingegnerizzazione e componenti hardware.
Infatti un dipendente che ha partecipato al progetto Nexus 6P ha spiegato molto chiaramente le motivazioni che hanno portato a questa scelta.
La barra nera in vetro posta sulla parte alta del posteriore é dovuta alla scelta dell’alluminio come materiale scelto per il dispositivo, il quale scherma le trasmissioni radio, il che è un bel problema per un dispositivo cellulare. Per eliminare questa attenuazione e non avere problemi è creare uno spazio non schermato che permetta alle varie antenne di funzionare normalmente, ed invece di optare per bande di plastica, come fanno altri produttori, o comunque di altri metalli, l’azienda ha deciso di creare questa parte schermata sfruttando la Fotocamera posteriore, creando questa zona ampia, coperta tra l’altro da un vetro Gorilla Glass 4.
Quindi in quella fascia nera troviamo non solo la fotocamera, flash LED e dell’autofocus laser, ma anche  le antenne cellulari, Wi-Fi, GPS, Bluetooth e anche la bobina del chip NFC.
Ulteriori radio cellulari si trovano nella parte bassa del telefono, quella piccola banda sotto al logo Huawei chiaramente identificabile, che è realizzata in plastica.
Insomma questa é la spiegazione ufficiosa di Google, cosa ne pensate?

image

MR
TuttoSmart

Rispondi