Samsung Galaxy S6 Flat : smontato e messo a “nudo”

http://tuttosmart.eu/samsung-galaxy-s6-flat-smontato-e-messo-a-nudo/

Samsung Galaxy S6 promette molto bene  e se è stato “segnato” come lo smartphone della svolta dopo un 2015 deludente , i materiali e le caratteristiche tecniche danno ragione all’azienda Coreana.

Se i top di gamma Samsung , ed in generale tutti gli smartphone , si contraddistinguevano per la presenza di una backcover e batteria rimovibile e materiali non nobili , questo S6 è totalmente diverso, diciamo l’opposto. Quindi come è fatto questo nuovo top di gamma di Samsung? Grazie ai ragazzi del sito cinese “Myfixguide” sappiamo come è fatto internamente e sopratutto che smontarlo non è così facile, ma neanche troppo difficile.

I ragazzi spiegano e mostrano che per smontare il dispositivo l’ostacolo più complicato è rimuovere la cover posteriore che risulta incollata allo chassis tramite adesivo e qui ci viene in aiuto una pistola ad aria calda , o anche un phon. (Da notare come la cover sia ricoperta di una sorta di adesivo nero che ha lo scopo di dissipare il calore generato dai componenti)

Rimossa la back cover, basta un piccolo cacciavite per rimuovere la scheda madre, mentre i sensori della fotocamera sono fissati da semplici connettori, mentre non è chiaro come sia fissata la batteria , visto l’assenza di viti ,  è ipotizzabile un adesivo come avviene per le batterie del Nexus 5 e nel Nexus 4.

Vi lasciamo le foto :

s1 s2 s3 s4 s5 s6

Rispondi