Un nuovo caso di un Samsung Galaxy S4 in fiamme !

http://tuttosmart.eu/un-nuovo-caso-di-un-samsung-galaxy-s4-in-fiamme/

Se già in passato vi abbiamo parlato di un Samsung Galaxy, o forse erano più di uno?, in fiamme, oggi ritorniamo a parlare di questo argomento, poiché in Texas e si è verificato un nuovo casi di Galaxy S4 in fiamme, però questa volta no per colpe di Samsung, ma per negligenza dell’utente.

Infatti una ragazzina di 13 anni che si è addormentata mentre utilizzava il dispositivo, il quale è scivolato senza volere sotto al suo cuscino, si è surriscaldato, portando a far risvegliare la ragazza in seguito ad un odore di bruciato.

Ariel Tolfree, questo il nome della ragazzina, ha successivamente dichiarato: “Non ci ho fatto molto caso, così sono tornata a dormire e quando mi sono risvegliata l’odore era molto più forte” , tanto da svegliarsi di nuovo e trovare il suo Galaxy S4 irriconoscibile.

Infatti tutte le componenti plastiche si erano fuse, ed anche il vetro , che definiremo tale a fatica vedendo le immagini.

La famiglia ha subito contattato Samsung spiegandole l’accaduto, però la compagnia ha prontamente replicato che nel fornito all’acquisto del dispositivo è chiaramente specificato che l’utilizzo di batterie incompatibili – come in questo caso – o la copertura del terminale con lenzuola o qualsiasi altro materiale potrebbe limitare il flusso d’aria e causare un incendio.

Morale della favola di questa bella storia? Diffidare dal comprare batterie o caricabatterie non originali per risparmiare un paio d’euro e ricordatevi di spostare sempre il vostro smartphone sul comodino o su di un piano,per evitare surriscaldamenti.

 

Rispondi